Mutuo under 36 per prima casa: tassi, richiesta e agevolazioni del 2022

Leggi e normative del 2022 sul mutuo under 36 giovani per acquisto prima casa

Acquistare una prima casa se hai meno di 36 anni, e non hai un aiuto dai genitori può essere davvero difficile, specie perché molto spesso, a questa età, lo stipendio è ancora molto basso, e soprattutto non si può contare su un fondo di risparmi molto ricchi.

Mettere via i soldi a questa età può essere davvero difficile, e dover dare un anticipo per l’acquisto della prima casa può rivelarsi davvero impossibile. Fortunatamente, esistono diversi mutui agevolati per questa fascia di età, che spesso arrivano ad offrire anche il 100% sul valore della casa.

Inoltre, è stato dato il via libera per il Decreto Sostegni Bis, con cui viene dato l’accesso prioritario al Fondo di Garanzia mutui prima casa ai giovani che non hanno ancora compiuto 36 anni.

Simulazione mutuo al 100%

Visualizza in pochi minuti i tassi d’interesse e i preventivi delle varie banche a tua disposizione.

    Finalità di acquisto:

    Tipo di tasso:
    FissoVariabile

    Per un preventivo completo, consigliamo di arrivare fino in fondo, lasciando le proprie informazioni alla miglior banca individuata.

    Mutuo under 36: come ottenerlo?

    Per richiedere un mutuo under 36 è sufficiente rivolgersi alla propria banca, o all’istituto finanziario di fiducia, dimostrando di non aver ancora compiuto il trentaseiesimo anno di età.

    Il soggetto dovrà essere minore di 36 anni anche al momento dell’apertura del mutuo, e quindi del rogito, per poter usufruire di eventuali agevolazioni.Mutuo giovani prima casa

    Per la richiesta del mutuo il ragazzo dovrà consegnare le ultime buste paga, unite ad un documento di reddito. La banca valuterà l’immobile che il ragazzo è intenzionato ad acquistare, e valuterà la situazione dello stesso.

    Nella domanda di apertura di mutuo dovranno essere consegnati anche i documenti di identità che attestano che il soggetto è under 36.

    Eventuale accettazione viene data nel corso di una settimana, ma per alcuni mutui agevolati è possibile avere risposta anche in 48 ore.

    Il ragazzo deve essere necessariamente un lavoratore per poter ottenere l’apertura del mutuo, e quindi sostenere le rate mensili per il piano di rimborso. Potrebbe essere richiesto anche un garante, nel caso in cui il giovane non dovesse avere un reddito sufficiente a sostenere interamente da solo il mutuo.

    Nel caso di richiesta di mutuo al 100%, invece, il ragazzo non dovrà dare nessun anticipo, e verrà erogato il tutto all’apertura del mutuo.

    Mutuo under 36 100% valore immobile: è possibile?

    Solitamente per un mutuo normale viene sempre richiesto un anticipo per permettere di abbassare l’importo mutuato.

    Tuttavia, nel caso di un giovane under 36 ciò non sempre è possibile. Le difficoltà lavorative, gli stipendi sempre più bassi per chi ha poca esperienza, e il caro vita, rendono impossibile ai giovani risparmiare dei soldi per poter uscire di casa e diventare autonomi.

    Le famiglie, d’altra parte, hanno già le loro difficoltà, e magari i genitori stessi si trovano a dover pagare un mutuo per una casa scelta dove far vivere al meglio i propri figli.

    Proprio per questo motivo, sempre più banche si stanno evolvendo e offrono prodotti agevolati per i giovani che tentano di acquistare la prima casa.

    Una delle agevolazioni offerte, è proprio quella di permettere al futuro giovane proprietario di mutuare l’intero valore della casa. In questo caso, sarà la banca stessa a dare l’anticipo richiesto al venditore o al costruttore. Per richiedere questa tipologia di mutuo è necessario rivolgersi al proprio istituto finanziario, illustrando la propria situazione economica, e illustrando le date del rogito e di richiesta di eventuale anticipo.

    La banca studierà un piano di rimborso, e provvederà all’apertura del mutuo.