Crédit Agricole

Mutuo al 100%

Credit Agricole mutuo 100% 2022: requisiti e condizioni

Ecco come ottenere un mutuo al 100% con Crédite Agricole

La casa è un bene preziosissimo ma non tutti (praticamente nessuno) possono permettersi di pagarla in un’unica soluzione: ecco perché sul mercato sono state introdotte tante forme di finanziamento apposite per questo scopo.
Il sogno di tantissime persone è quello di poter ottenere un mutuo al 100%, ovvero che compra per intero la spesa sostenuta per l’acquisto dell’immobile.
In questa pagina cerchiamo di capire se è possibile ottenere un mutuo Credit Agricole al 100% per l’acquisto di una casa:  vedremo Infatti quali sono le soluzioni proposte dall’istituto di credito le condizioni che vengono applicate ed i requisiti necessari per ottenere il finanziamento.

Credit Agricole mutuo 100%

Mutuo Credit Agricole al 100%: quando e come richiederlo

Crédit Agricole offre un’ampia serie di mutui per chi vuole acquistare casa oppure per chi vuole ristrutturarla.  La prima opzione è rappresentata dal Mutuo base, che è la soluzione ideale per chi vuole un finanziamento che permette di tenere sotto controllo il budget della famiglia.  C’è poi il mutuo Credit Agricole che permette di vivere fin da subito la casa acquistata, con la prima rata che viene pagata dopo 12 mesi.  Infine, c’è il mutuo giovani Crédit Agricole che permette agli under 36 di accedere a particolari condizioni. Per scoprire se c’è la possibilità di ottenere un finanziamento al 100% non esitare a contattarci tramite la nostra landing page.

  • Il mutuo base può essere richiesto per l’acquisto o la ristrutturazione di beni immobili residenziali, ma anche per le operazioni di surroga di mutui ipotecari erogati da altre banche e per ottenere liquidità. Il finanziamento disponibile a tasso fisso, a tasso variabile e a tasso variabile con tasso massimo concordato. La durata del finanziamento può andare dai 5 ai 30 anni.
  • Il mutuo Credit Agricole permette di accedere a una serie di vantaggi. Si può optare per il tasso fisso, che permette di conoscere fin da subito l’importo della rata, per il tasso variabile, che consente di approfittare dell’andamento dei tassi di mercato, oppure per il tasso variabile con soglia massima che è una soluzione ibrida che permette di beneficiare dei punti di forza di entrambe le soluzioni precedenti. È possibile anche attivare l’opzione inizia con calma che consente non solo di saltare una rata ogni anno, ma anche di attivare il servizio di Sospendi rata, Sospendi quota o regola mutuo.  Sono previste condizioni speciali per chi acquistano immobili di classe energetica A o B.
  • Infine, c’è il mutuo giovani Crédit Agricole; Parliamo del finanziamento che permette di chiedere fino al 100% del valore dell’immobile, grazie al Fondo Prima Casa. Tra gli altri vantaggi c’è anche la possibilità di non pagare l’imposta sostitutiva e le imposte di registro, ipotecarie e catastali. Inoltre, c’è un credito di imposta pari all’IVA versata se l’immobile viene acquistato da un’impresa.

Simulazione mutuo

Scopri subito i tassi d’interesse e i preventivi di varie banche a confronto, così da scegliere quella migliore al momento per un mutuo fatto su misura per te.

Credit agricole mutuo consap

Credit Agricole e CONSAP per ottenere un mutuo 100%

Come abbiamo visto nel paragrafo precedenti la soluzione per giovani permette di ottenere un mutuo di importo superiore all’80% del valore della casa.  Questa possibilità esiste perché Crédit Agricole ha aderito all’iniziativa del Consap, che è l’agenzia che si occupa, tra le altre cose, della gestione del Fondo di Garanzia per la Prima Casa. Questo fondo è stato istituito il Ministero dell’Economia e delle Finanze per permettere l’accesso ai mutui per l’acquisto e la ristrutturazione delle prime case.  In linea teorica a tutti i cittadini hanno la possibilità di accedere al Fondo Prima Casa, a patto di non essere già proprietari di ulteriori immobile ad uso abitativo, neanche all’estero.  Grazie al Fondo è possibile beneficiare della garanzia pubblica del 50% della quota capitale per i finanziamenti fino a €250.000;  la percentuale però può salire fino al 80% della quota capitale se i richiedenti hanno un ISEE inferiore €40.000 annui e rientrano nelle categorie prioritarie.

Le categorie prioritarie sono 4:

  • le coppie coniugate (anche conviventi) da almeno due anni di cui almeno un componente non abbia superato i 36 anni;
  • le famiglie composte da un unico genitore con figli minori;
  • i giovani di età inferiore 36 anni;
  • i conduttori di alloggi di proprietà di istituti autonomi per le case popolari.

Ovviamente chi riesce ad ottenere una garanzia dell’80% ha più possibilità di ottenere un mutuo Credit Agricole al 100%. La richiesta del finanziamento deve essere presentata direttamente in banca.

Documentazione e requisiti per ottenere un mutuo Credit Agricole 100%

Nel paragrafo precedente abbiamo visto quali sono i requisiti necessari per poter ottenere un mutuo al 100% grazie alla garanzia del Fondo Prima CasaMutuo 100% Credit agricoleBisogna aggiungere però che oltre ad appartenere alle categorie prioritarie, è necessario anche che l’immobile presenti delle determinate caratteristiche. Innanzitutto deve essere adibito ad abitazione principale, poi non deve rientrare nelle categorie catastali A1 A8 e A9, rispettivamente abitazioni signorili, ville,  castelli e palazzi. L’accensione del mutuo prevede che si completi una precisa procedura. Tutto inizia con la scelta della soluzione di finanziamento più adatta, poi si presenta la domanda con tuta la documentazione necessaria e poi, dopo l’analisi preliminare di fattibilità, la banca fa eseguire la perizia. La procedura termina con la stipula del mutuo attraverso un atto pubblico davanti al notaio.

I documenti che il richiedente deve presentare alla banca servono all’istituto di credito per valutare la situazione economica del richiedente stesso e per calcolare il rischio connesso all’erogazione del finanziamento.  I documenti necessari sono di tre tipi ci sono quelli anagrafici, che permettono di conoscere le generalità del soggetto che richiede il mutuo, i documenti reddituali, che dimostrano la presenza di un reddito e la sua entità, ed i documenti relativi all’immobile, che certificano lo stato dell’immobile stesso e che possono cambiare In base allo scopo per il quale viene chiesto il finanziamento. Una volta che ha ricevuto tutte le scartoffie necessarie la banca potrà fare l’analisi di fattibilità.

Credit Agricole mutuo 100% su prezzo o valore perizia?

Se la prima fase istruttoria ha avuto esito positivo la banca procede con l’ultima fase, ovvero la verifica del valore dell’immobile. L’istituto di credito, quindi, invia un perito tecnico che dovrà redigere una relazione tecnico-estimativa. Come abbiamo più volte visto nei precedenti paragrafi, l’importo del finanziamento viene stabilito sulla base di una percentuale del valore della casa. Ma qual è il valore di riferimento, quello stabilito dal perito o quello concordato tra acquirente e venditore della casa? Molti sottovalutano questo aspetto, ma potrebbe fare una grossa differenza. A parte il Mutuo Giovani che grazie alla garanzia pubblica permette di ottenere fino al 100% del valore della casa, le altre opzioni di finanziamento consentono di avere al massimo l’80%.

Se questa percentuale venisse calcolata sul valore di perizia e se questo fosse più alto rispetto al prezzo di acquisto dell’immobile (cosa che accade più spesso di quello che si possa credere), l’importo finale alla fine potrebbe raggiungere (o addirittura superare) il costo effettivamente sostenuto per pagare una casa. Può sembrare un discorso complicato, ma basta un semplice esempio per capirlo al meglio. Supponiamo di voler comprare una casa al prezzo di 150.000 euro: presentiamo la domanda di finanziamento e la banca invia il suo perito per la stima dell’immobile; secondo il tecnico la casa vale 190.000 euro. Se l’80% venisse calcolato sul prezzo della casa, l’importo erogato ammonterebbe a 120.000 euro; se invece l’80% venisse calcolato sul valore di perizia, l’importo erogato sarebbe pari a 152.000 euro, che è addirittura superiore alla spesa che si andrà a sostenere per acquistare la casa.

Ad ogni modo, il mutuo Credit Agricole non permette di sfruttare a proprio favore la discrepanza tra il prezzo di mercato ed il valore stimato dal perito, perché la percentuale loan to value viene calcolata sul più basso tra questi due valori. In altre parole, l’unico modo per ottenere un mutuo Credit Agricole al 100% è quello di rientrare in una delle categorie che possono accedere alla garanzia pubblica del Fondo Prima Casa.

Tassi di interesse per mutui 100% con Credit Agricole

Chiudiamo questo approfondimento sui mutui 100% di Credit Agricole dando un’occhiata alle condizioni applicate ai finanziamenti, Per fortuna la banca sul suo sito ufficiale (raggiungibile all’indirizzo mutui.credit-agricole.it) consente di effettuare delle simulazioni. È sufficiente selezionare a finalità del mutuo, che in questo caso è l’acquisto della casa, indicare il valore dell’immobile, selezionare l’importo del finanziamento desiderato e la durata del piano di rimborso, che come abbiamo già detto può andare dai cinque ai trenta anni. Per fare una simulazione di mutuo al 100% è necessario anche attivare l’opzione “ho meno di 36 anni”.

Riprendendo l’esempio precedente, indichiamo il prezzo di 150.000 euro; se abbiamo meno di 36 anni potremo richiedere fino a 150.000 euro (altrimenti dovremo accontentarci di un importo massimo pari a 120.000 euro); e scegliamo di restituire il finanziamento in 20 anni sarà possibile effettuare la restituzione pagando:

  • rate mensili da 706,63 euro con TAN 1,25% e TAEG 1,52% se scegliamo il tasso variabile;
  • rate mensili da 706,56 euro con TAN 1,25% e TAEG 1,51% se scegliamo il tasso variabile con soglia massima.

Optando per un rimborso in 30 anni, la restituzione avverrà versando:

  • rate mensili da 506,88 euro con TAN 1,35% e TAEG 1,57% se scegliamo il tasso variabile;
  • rate mensili da 510,37 euro con TAN 1,40% e TAEG 1,62% se scegliamo il tasso variabile con soglia massima.